Il giro d'Italia del 2016 si svolgerà dal 6 al 29 maggio; quest'anno attraverserà anche le Valli del Natisone.

Più precisamente la tredicesima tappa in programma per venerdì 20 maggio, partendo da Palmanova si dirigerà verso Cividale del Friuli per poi raggiungere e attraversare tutte le nostre valli (Valli del Natisone).

Le Valli del Natisone:

Questa che vediamo è la valle solcata dal fiume Natisone. In primo piano la frazione di San Pietro al Natisone e la zona industriale. In alto a destra il monte Matajur.

 

Queste sono le valli solcate dai fiumi Cosizza ed Erbezzo. Il paese in primo piano è Scrutto. In alto a sinistra la catena del Kolovrat.

Questa è la valle dell'Alberone. I paesi che notiamo si trovano sulle pendici del Matajur. In alto a destra le cime a nord del Krn-Monte Nero. 

Osserviamo in questa immagine la planimetria del percorso.

 

Si tratta di una tappa impegnativa, visto che ci si dovrà arrampicare lungo le strade che conducono alla cima del monte Matajur fino a raggiungere la frazione di Matajur-Montemaggiore a quota 985 mt.  il punto più alto toccato dal giro in questa tappa. 

Nella foto sotto vediamo indicato il punto in cui il giro raggiungerà la sua massima altezza sul Matajur.

Il monte Matajur mt. 1.641

Osserviamo più dettagliatamente quello che sarà il percorso attraverso le Valli del Natisone.

 

Il giro partendo da Palmanova giungerà a Cividale del Friuli.

Cividale del Friuli: vista panoramica

Cividale del Friuli: il Ponte del Diavolo.

A pochi chilometri ad est di Cividale si trovano le Valli del Natisone.

La frazione di Ponte San Quirino - Muost fa da confine o da punto di accesso alle valli.

Alla pagina seguente osserveremo le frazioni delle valli attraversate dal giro.    >>> Continua >>>

<<< ritorna <<<