Il  Mulino  di  Flipac

Le valli sono particolarmente ricche di piccoli torrenti con portata costante e forti dislivelli. Nei tempi in cui questa era l' unica forza motrice, questa ricchezza non passava inosservata e veniva usata per fare funzionare dei piccoli mulini. La zona ad est di San Leonardo particolarmente ricca di corsi d' acqua e nello spazio di un chilometro troviamo i resti di ben tre mulini.

Una parte di quest' acqua veniva deviata e raccolta in un piccolo bacino. Da questo veniva prelevata ed usata per fare girare una ruota, e  poi, tramite un sistema di ingranaggi, veniva fatto funzionare il  mulino.

Questi che vediamo sono i resti di un altro mulino nei pressi di San Leonardo. La forza motrice era quella dell' acqua della Roja. 

All' interno del mulino notiamo la grossa macina in pietra.

 

<< Ritorna <<