Lasiz - Chiesa di San Donato Martire -Sec XII -XIII

La chiesetta di San Donato Martire è situata  a ridosso delle frazioni di Tarcetta e Lasiz, in comune di Pulfero;  più precisamente si trova  su un piccolo ripiano del versante est del monte Kraguojnca, all'altezza di 426 metri. Sebbene si possa raggiungere da entrambi i paesi, come pure dalla frazione di Pegliano, rintracciarla non è poi così agevole, in quanto il rischio di perdersi nei vari sentieri che attraversano la montagna è elevato. Le chiesa, le cui origini risalgono al secolo XII, viene menzionata per la prima volta nell'anno 1294. Attualmente l'edifico è in buono stato di conservazione anche se l'interno è completamente vuoto. Una descrizione abbastanza dettagliata della chiesa ci è stata lasciata dal canonico Missio il quale nel 1602 venne a vistarla per ordine del patriarca di Venezia. Da quanto riportò si desume che, a quel epoca, i danni provocati dai sismi del 1511-1513 furono già riparati. Infatti il canonico,  fra le varie cose,  fa menzione a una bolla di consacrazione datata  26 aprile 1517. In quella data  il vescovo di Caorle, Daniele de Rubeis, consacrò la chiesa ex novo. La celerità di questa ristrutturazione fa pensare ad un edificio di culto utilizzato e necessario. Troviamo ulteriori notizie della chiesa negli anni 1692 e 1743. In quest'ultima data viene riportato che la chiesa possedeva un altare dorato ("Zlati  Oltar").

 

 Vista dell'abside di forma semicircolare con copertura in pietre.

<< Ritorna <<